01.1_Sezione Principale_Section_Frames
09/01/2012
Print Friendly

Valcucine con Demode a Solar Decathlon Europe

novità

Dopo una prima partecipazione all’edizione americana nel 2009 con Riciclantica nella Gable House dell’Università dell’Illinois, classificatasi seconda assoluta, una nuova sfida ci attende.

Per la prima volta l’Italia è stata selezionata e parteciperà al Solar Decathlon Europe, manifestazione che vede gareggiare tra loro edifici a basso consumo realizzati dalle università e che nel 2010 si è svolta per la prima volta in Europa a Madrid.

Il team italiano, MED in Italy, è composto da alcuni docenti di architettura, economia e ingegneria dell’Università di Roma Tre e da un piccolo team di disegno industriale dell’Università La Sapienza di Roma. Coordinato da Chiara Tonelli, il gruppo di lavoro è supportato dal contributo attivo degli studenti e da un finanziamento proveniente da alcune industrie italiane.
Valcucine e Demode parteciperanno con Meccanica il nuovissimo prodotto che verrà presto presentato al Salone del Mobile 2012.

L’obiettivo dello Solar Decathlon Europe è quello di contribuire alla conoscenza e alla diffusione di abitazioni industrializzate, solari e sostenibili, ponendosi pertanto tali basici fini:

- aumentare la consapevolezza degli studenti che partecipano al concorso riguardo i benefici e le opportunità offerte dall’uso delle energie rinnovabili e dalle costruzioni sostenibili, stimolandoli a pensare in modo creativo e a sviluppare soluzioni innovative che contribuiscano al risparmio energetico e alla sua influenza nella vita quotidiana.

- incoraggiare i professionisti dell’edilizia a selezionare materiali e sistemi che riducano l’impatto ambientale di un’abitazione, ottimizzandone la fattibilità economica e fornendo al tempo stesso comfort e sicurezza.

- educare l’opinione pubblica sul consumo energetico responsabile, sulle energie rinnovabili, sull’efficienza energetica e le tecnologie disponibili.

- definire l’ordine corretto di intervento: in primo luogo ridurre l’energia dell’edificio e i suoi consumi aumentandone l’efficienza energetica, e in seguito integrare sistemi solari attivi  e/o altre tecnologie rinnovabili. Inoltre i sistemi di costruzione devono essere selezionati e dimensionati utilizzando criteri ambientali ed efficaci sotto il profilo economico.

- incoraggiare l’uso di tecnologie solari e altre fonti di energie rinnovabili.

- promuovere l’integrazione di un sistema solare che sia architettonicamente attraente, lavorando sulle tecnologie solari per sostituire i materiali di costruzione tradizionali, come il tetto, i lucernari o le facciate.

- dimostrare chiaramente che le case ad alta prestazione solare possono essere comode, attraenti e convenienti dal punto di vista economico.

Il progetto tra i vari sponsor vedrà la partecipazione di Rubner per la realizzazione dello spazio abitativo ed Electrolux, che si preoccuperà di fornire gli elettrodomestici.

Valcucine

RSS Feed Youtube Twitter Flickr Facebook Google+

Popular Posts